Crea sito

Appassionati di lettura? Ecco cinque libri LGBT da non perdere 

Appassionati di lettura? Ecco cinque libri LGBT da non perdere

 

Carol, di Patricia Highsmith.

Carol è un libro a tema lgbt+. Ambientato America negli anni ’50, narra la storia d’amore fra due donne di diverse età e classi sociali. Carol, mogli,  mamma e donna affermata, capita fortuitamente nel centro commerciale dove lavora tempornamente Tehrese, giovane ragazza con un sogno nel cassetto: diventare scenografa di teatro.

Fra le due si cattura una certa chimica fin da subito. Carol è indubbiamente un personaggio che emana una luce particolare, talmente suggestiva che non è lampante se sia da attribuire ad un tratto esclusivamente naturale, o se ci sia da lodare anche un arbitrio più pensato.

 

Il personaggio di Carol, per quanto affascinante e carismatico sia, rimane comunque in secondo piano, perché sono i sentimenti i veri protagonisti di questa storia. Un inno alla libertà d’espressione che, nella nostra ancora -purtroppo- ottusa società, rimane un tema molto attuale.

 

I segreti di Brokeback Mountain, di Annie Prolux

Brokeback Mountain è un posto immaginario, ma gli scenari sono quelli del Wyoming. È qui che la storia di Jack Twist ed Ennis del Mar si anima. Due semplici cowboy in cerca di lavoro incorrono l’uno nell’altro per pura casualità. È palpabile l’attrazione sessuale fra i due, ma soprattuto è talmente impetuosa che si può anche credere che a legarli sia un rapporto unicamente carnale, ma andando avanti si scopre tutt’altro. Venti anni di incontri clandestini coronano questo amore proibito da un epilogo un po’ amaro. Una narrazione accattivante che tiene incollati fino alla fine.

 

 

Pomodori verdi fritti al caffè di Whistle Stop, di Fannie Flagg

Fannie ci racconta di un tempo lontano, trapassato. È proprio in quel lasso remoto che si intrecciano più vite. Il centro nevralgico di Whistle Stop è proprio il caffè gestito da Idgie e Ruth. Due donne che non potrebbero essere più diverse fra loro, ma proprio in questo risiede la forza della loro accoppiata! In un’epoca in cui il razzismo predomina, le porte del loro Caffè si spalancano anche per persone di colore, armonizzando le etnie con un semplice ingrediente: l’amore. Un libro imperdibile!

 

The Danish Girl, di David Ebershoff

Questo toccante romanzo travolge nella sua umana purezza, coinvolgendo in prima persona un lettore sensibile. Quello che accade a Einar Wegener, il protagonista, altro non è che una metamorfosi. Le pagine di questo libro offrono una prospettiva sul viaggio interiore dell’Io imprescindibile di ognuno di noi. È proprio da esso che viene concepita Lili Elbe, l’ater ego femminile di Einar.

Einar verrà accompagnato dalla moglie, Gerda, attraverso le pendici di questo introspettivo dialogo, che si dipana attraverso la scrittura impeccabile di David Ebershoff.

 

Una piccola curiosità. La storia è tratta da avvenimenti reali.

Questo è Einar prima e dopo l’intervento. Primo uomo a sottoporsi ad un intervento di riassegnazione sessuale.

 

La statua di sale, Gore Vidal

 

Per concludere vorrei introdurre un libro relativamente antiquato, che voglio citare un po’ per l’audacia sfoderata al tempo della sua pubblicazione, ma anche per la tangibile  l’incapacità di far emergere la propria identità che questo libro tramanda.  Sono due ragazzi i protagonisti di questo indimenticabile libro, Bob e Jim. È quest’ultimo che, dopo una notte di passione con il suo migliore amico, non riesce a dimenticarsi di lui, malgrado le loro strade si dividano. Jim addirittura, ad un certo punto, si arruola nell’esercito. Anche qui la narrazione trasmette un senso di oppressione per colore che scelgono il nobile rigore. Un libro che lascia il segno.

E a voi, quali libri vi hanno cambiato e/o segnato?

Piccolo excursus…

 Per gli amanti di Orange is the new black, ecco a voi il libro da cui è stata tratta  l’omonima serie tv.

 

-RedSara.

Seguici su Instagram : https://www.instagram.com/realrosydc/

 

You may also like...