Crea sito

Le Iene e il servizio sul congresso della famiglia

Il congresso sulla famiglia

 

Un giornalista delle Iene ha intervistato alcuni Antiabortisti, antidivorzisti, ferventi cattolici e sostenitori della famiglia tradizionale si sono riuniti qualche giorno fa a Verona, per il congresso sulla famiglia. Già la premessa dovrebbe far accendere una lampadina, ma se così non fosse, ci pensano le dichiarazioni dei presenti a delucidare in merito!

Partiamo subito con l’affermazione di un intervistato che esordisce osannando il Medioevo. Ebbene sì, nel ventunesimo secolo c’è ancora chi crede che le donne non debbano avere pari diritti degli uomini, e che “l’omosessualità scatena la giustizia di Dio sulla nostra nazione.” Praticamente dei fuorilegge!

Ma andiamo avanti…

Quando Michele Cordaro, inviato delle Iene, propone direttamente la domanda “E l’omosessualità?”, due spigliatissime signore non possono trattenersi dal rispondere con “È una malattia.” Una delle due aggiunge pure “Un po’ una malattia, un po’ una moda. I giovani hanno tutto. Hanno troppa libertà, hanno  benessere, hanno soldi che girano nelle tasche. Fanno di tutto fin da piccoli, quando sono grandi non sanno più cosa fare. Il cervello impazzisce. Capisci?” Si sì, tutto chiaro! Praticamente siamo dei malati, cresciuti allo sbando, che invece di essere internati siamo stati lasciati a piede libero! Ma non si fa!

 

Come se non bastasse si aggiunge un’altra voce, sempre quella di una donna, che sostiene che se il bambino piccolo vede il padre baciare il padre diventa omosessuale; se vede la mamma baciare la mamma da grande “va a leccare.” E Michele fa notare di nuovo che “Anche se vede un uomo e una donna…” E lei interviene illuminandosi con questa perla: “Se è maschio diventa donnaiolo, se è femmina diventa puttanina. Ah beh, meglio puttana che lesbica.”

Ma non disperate! Perché si può curare!!

“Certo che si può! È un eccesso del benessere, un disturbo ormonale. Pregando si può guarire e tornare all’origine come Dio l’ha creata. Punto.”

E se ciò non basta! “È anche forza di volontà” aggiunge un altro “Basta fare pratica: se si è uomini si va con le donne, se si è donna si va con gli uomini. Facile.”

Ciliegina sulla torta: “È la massoneria che inculca queste credenze. La chiesa di Satana.”

 

Ecco quindi risolti gli enigmi, scherzi a parte,questa è l’Italia dove viviamo. Ovviamente non sono mancate affermazioni contro l’aborto e gli extracomunitari, ma eviterei di mettere troppa carne al fuoco.

Ad oggi gli omosessuali sono visti come malati, depravati, viziati e satanici, quando l’unico “reato” che commettono è quello di amare. Non è giusto, e non dovrebbe essere nemmeno ammissibile, che un gruppo copioso di persone possa ridicolizzare e satanizzare un uomo -o una donna- solo perché vuole  vivere la sua vita privata con chi gli pare!

Non è umano e giusto amare qualcuno, ma malmenarlo per fargli cambiare idea sull’aborto sì. Perché è questo che sostiene di aver fatto una signora con la sorella, avergliene “date così tante che è andata dritta… L’ha fatto.” E lei, signora, pensa che questo bambino crescerà più felice in una famiglia ottusa come la sua, o in una famiglia, qualsiasi famiglia, rispettosa per tutti?

 In tutto questo ringraziamo le 150.000 persone che si sono opposte al Congresso, manifestando per le vie di Verona a sostegno di tutte quelle minoranze misconosciute.

 

Rispondiamo a tutti così:

 

-RedSara

Seguici su Instagram: https://www.instagram.com/realrosydc/

 

 

You may also like...