Crea sito

Le etichette non ci piacciono ma le lesbiche si autoetichettano!

Non ci piace essere etichettate ma allora perché esistono così tante categorie per definire il genere di una lesbica?

 

butch

Il mondo lesbo é molto vario, sono rimasta sorpresa quando ho scoperto che esistono vari modi per definire una ragazza lesbica, anche solo per il suo modo di vestire. Quando é nato questo fenomeno delle etichette per le lesbiche non lo so, fatto sta che ad oggi si tende sempre di più a definirsi lesbica lipstick, butch, drag, ecc… conoscete tutte le caterogie?

LIPSTICK LESBIAN: lesbica con atteggiamenti molto femminili o con un trucco pesante.
LOW FEMME: lesbica femme che non segue lo stereotipo femminile come la High Femme.
HIGH FEMME: lesbica estremamente femminile.

STONE FEMME: lesbica femme che non cerca di convertire la sua compagna Butch e preferisce assumere un ruolo passivo nel rapporto sessuale. Il termine può indicare anche una lesbica Femme cui non piace essere toccata.
GLAMOUR BUTCH: lesbica Butch che ama vestire alla moda
GOLD-STAR LESBIAN: lesbica che non ha mai fatto sesso con un uomo e non ha nessuna intenzione di farlo. Alle volte si vantano di non essere mai andate a letto con bisessuali.
DRAG KING: Donna che si veste da uomo.
STONE BUTCH: Donna dalle forti caratteristiche maschili. Il termine pare derivare dallo slang dei neri, in cui stone significa “molto”.
SWITCH: Lesbica attiva e passiva in senso leather e cambia continuamente ruolo oppure chi, di tanto in tanto.
BOY: Lesbica butch che assomiglia a un ragazzo.

Che dire ragazze, ce ne abbiamo di tutti i tipi! Ma qual è la vera utilità di queste categorie e perchè ci lamentiamo così tanto se poi la gente ci etichetta quando siamo proprio noi stessi a voler per forza far parte di qualcosa?
E voi vi sentite parte di una categoria e se si , quale ?

-Meg

Seguici su: Le -mai- gioie di una lella

You may also like...

2 Responses

  1. Erica ha detto:

    Io sinceramente non amo etichettarmi anzi amo vivere la mia sessualità libera senza categorizzarmi. Secondo me serve a poco dato che alla fine sono solo formalità per chi non capisce nulla del nostro mondo 😉

  2. divaelesbica ha detto:

    Assolutamente d’accordo!