Crea sito

Amore impetuoso, amore pacato °° by Una lella nata°

Scena lesbo di Eva Longoria con Kate del Castillo nel film 'Without Men'. Un assaggio della scena hot si era intravisto nel trailer del film. Adesso la sequenza si pu˜ ammirare nella sua interezza, con lunghi scambi di tenerezze e baci tra le due attrici. Nel film, la Longoria interpreta il ruolo di una donna che vive in un villaggio dell'America Latina rimasto senza uomini, reclutati contro la loro volontˆ dalla guerriglia.

Osservando, negli anni, le esperienze relazionali delle persone a me care e le mie, sono arrivata alla conclusione che esistano due tipi di amore: quello impetuoso e quello pacato. Partendo dal presupposto che nessuno dei due è superiore all’altro e che questo sentimento è un’equazione complicata, è mia opinione personale che ognuno di noi abbia una preferenza.
Il primo colpisce all’improvviso, uno sguardo, un sorriso, una smorfia, un profumo, un modo di fare, anche solo un movimento del corpo, possono incuriosire sin da subito, possono farci innamorare in un istante. Non credo sia un caso che, molto spesso, chi suscita il nostro interesse a prima vista, si riveli caratterialmente differente da noi. “Gli opposti si attraggono”, dicono, ed in questo io ritrovo una verità: le persone con un temperamento totalmente distinto, danno vita ad un mix esplosivo, che fa fare un giro sulle montagne russe dell’amore.
Essere complementari può risultare totalmente appagante, perché l’altra persona ci completa, reagisce in modi diversi dai nostri nelle svariate situazioni che la vita ci presenta, e, forse, è proprio questo che ci attrae magneticamente. Le emozioni sembrano sempre intense ed amplificate e tra gli alti e bassi si creano magie ed armonie che fanno mescolare le diversità unendo due persone in un unico corpo, in un’unica anima. Il secondo, invece, lo definirei: “l’amore della conoscenza”, non nasce subito, non colpisce inaspettatamente, semplicemente cresce conoscendosi, quasi non ci si rende conto della sua presenza, ma viene innaffiato da piccole cose quotidiane, che a mano mano danno la consapevolezza di non poter fare a meno della persona che si ha accanto. “Chi si somiglia, si piglia”, altro detto popolare veritiero. Per me rappresenta proprio questo legame, fatto da affinità, similitudini e complicità, l’emblema della sicurezza e del riconoscimento di se stessi nella propria metà. In poche parole la familiarità. Avere gli stessi interessi, le stesse passioni da condividere, vedere il mondo allo stesso modo, conferisce al sentimento un senso di pacatezza. Mettendo a confronto la semplificazione delle tipologie di amore che ho riscontrato, posso con certezza affermare che quello impetuoso rappresenti l’inferno, mentre quello pacato, il paradiso. Qualunque sia il vostro preferito, ammesso e non concesso che ne abbiate uno, amatevi sempre, con ogni cellula del vostro corpo. Io preferisco l’inferno, e voi?
By Una lella nata.

You may also like...